fbpx

Nella stagione precedente abbiamo voluto dare un segno tangibile di riconoscenza a chi, durante la pandemia, si è speso generosamente per tutta la comunità. Abbiamo messo a disposizione gratuitamente del personale sanitario, senza distinzione di ruoli, le nostre poltrone, dando l’opportunità di assistere alla nostra programmazione dal vivo e in streaming durante il lockdown. Ripartiamo ora con l’iniziativa “TI ASPETTIAMO IN TEATRO” soddisfatti di aver avuto un così ampio riscontro. Ogni sera riserveremo dei posti agli operatori degli ospedali Sacco, Fatebenefratelli, Ospedale Buzzi, Melloni, San Paolo e San Carlo Policlinico e Niguarda.

E’ ormai consolidata e proficua la collaborazione con OPERA SAN FRANCESCO. In occasione dei debutti degli spettacoli chiediamo ai nostri spettatori di portare cibo non deperibile che viene raccolto dai volontari e smistato velocemente nelle piccole mense di sostegno.

Il progetto ASCOLTIAMO IL TEATRO, ANNULLIAMO LE DISTANZE, con il fondamentale supporto della SAIB SPA di Caorso e del Municipio 3, ci hanno dato la possibilità di adeguare la nostra sala con induzione magnetica, una tecnologia che permette ai portatori di impianto cocleare endosseo e diversi modelli di apparecchi acustici di poter fruire pienamente degli spettacoli che portiamo in scena.

Stiamo inoltre formando il personale all’uso della lingua dei segni (LIS) in modo da poter accogliere adeguatamente gli spettatori che la praticano.

Da anni organizziamo appuntamenti che permettono al pubblico di approfondire, tramite esperienze dirette, le professioni che animano il mondo dello spettacolo nella sua totalità. Gli incontri hanno anche permesso agli studenti di maturare crediti per l’alternanza scuola lavoro. Quest’anno, non potendo organizzare gli incontri in presenza, sono stati realizzati 14 video di grandi professionisti (Giobbe Covatta,Vincenzo Salemme, Danilo Rossi..) tutti tradotti in lingua dei segni. La SCUOLA PER IL PUBBLICO è on line e messa a disposizione gratuitamente di associazioni, di scuole, biblioteche, cral e istanze interessate all’accessibilità.

Pamela Aicardi

Responsabile area sociale