fbpx

31 MAGGIO e 1 GIUGNO ore 20.00 e ore 21.00

SEPHIROT IL GIOCO

UNO STUDIO SU CYRANO

Direttore Alessandro Anglani

Iperdrammaturgia Alessandro Anglani

Performer Elisa Armellino, Ettore Chiummo, Edoardo Rivoira

durata 40 minuti

Ogni spettacolo è unico e diverso dal precedente e il pubblico può rivedere più e più volte lo stesso scenario, facendo andare la storia nelle direzioni non ancora esplorate. Per guardare due spettacoli la stessa sera (ore 20 e ore 21) acquista due biglietti a €20

La commedia originale, pubblicata nel 1897 dal poeta francese Edmond Rostand e ispirata alla figura storica di Savinien Cyrano de Bergerac, è una storia di denuncia delle convenzioni imposte dalla società che è sempre stata rappresentata come una forza che circonda. Con Sephirot – il Gioco è possibile spostare la responsabilità di questa forza nelle mani del pubblico, che può scegliere se punire o assecondare l’arroganza del Guascone o premiare la caparbietà di Rossana che cerca nell’ amore la realizzazione di sé stessa: ciò non dipenderà più dal “destino o dal “giudizio morale” della storia, ma dalla volontà espressa dal pubblico che potrà interagire durante lo spettacolo.

COME AVVIENE L’INTERAZIONE? Il pubblico incontrerà in prima battuta il Direttore, che spiegherà le dinamiche di gioco, con particolare attenzione ai momenti in cui è richiesto l’intervento dei NON PROTAGONISTI.

Ogni persona verrà munita di una SCHEDA NON PROTAGONISTA che indicherà il nome delle Scene Gioco e dei Bivi e le possibili modalità di interazione: si spazia dal semplice pronunciare il nome del protagonista, all’alzata di mano, a vere e proprie azioni fisiche coerenti al contesto dell’ambientazione, o che emulano le azioni dei performer, giocando con o al loro posto.

3 Protagonisti- 10 Scene – 4 Finali- 6 Possibili spettacoli differenti

Alessandro Anglani, laureato in Informatica e Comunicazione Digitale, diplomato presso la Scuola di Teatro Alessandra Galante Garrone di Bologna,  ha  lavorato con Cesar Brie, Vittorio Franceschi, Mario Gonzales, Walter Pagliaro  e con Robert Wilson nella pièce Oedipus Rex, con una tournée in importanti teatri italiani ed europei. Unisce le conoscenze nell’ambito del corpo in scena con l’identità digitale, arrivando a sviluppare il workshop “Let ‘em feel your presence” al Watermill Center di New York. I suoi progetti di performance interattiva sono arrivati nel 2019 e 2020 semifinalisti alla Biennale College Teatro per registi under 30: “Eliogabalo – l’Anarchico incoronato” e “Montecchi e Capuleti”. Attualmente il suo progetto di interactive storytelling SEPHIROT – IL GIOCO ha vinto, in collaborazione con MAV Reality Srl, il bando “Sostegno alle startup innovative nel settore dei videogame” dell’Istituto Luce Cinecittà e LazioInnova che permetterà lo sviluppo di un videogioco basato su ipertesti con performer in motion capture.