DETTAGLI EVENTO

da un’idea di Miriam Selima Fieno
liberamente tratto da Fuga dall’Egitto di Azzurra Meringolo Scarfoglio
con Nicola Di Chio, Yasmine El Baramawy
Miriam Selima Fieno
regia di Nicola Di Chio Miriam Selima Fieno
drammaturgia Miriam Selima Fieno
musiche Yasmine El Baramawy
produzione Tieffe Teatro Milano
Teatro Piemonte Europa
Festival delle Colline Torinesi_Torino Creazione Contemporanea
in collaborazione con Amnesty International Internazionale – ICORN
Malmö Stad Kulturförvaltningen
Progetto vincitore bando INTERCETTAZIONI
promosso dal Centro di Residenza Artistica della Lombardia IntercettAzioni
Progetto vincitore bando MOVIN’UP
sostegno alla mobilità internazionale dei giovani artisti italiani
crediti in via di definizione

“Non è successo niente”

Così recita un comunicato stampa del ministero egiziano dell’informazione, in risposta alle proteste del popolo egiziano contro il regime. Per loro non c’è niente da raccontare eppure la situazione dei diritti civili in Egitto è una delle peggiori al mondo.

Le testimonianze di giornalisti, sindacalisti, artisti, medici, poeti, politici e attivisti per i diritti umani che, minacciati di repressione e tortura in Egitto, a causa delle loro idee sono stati costretti all’esilio dopo il golpe che ha riportato i militari al potere. Sono scappati dal loro Paese per sfuggire al carcere, a sommari processi di massa, alla censura di chi non voleva che raccontassero, ad esempio, dettagli scomodi sulla tragica fine di Giulio Regeni. Esuli e rivoluzionari. Gente che non può più parlare. Gente che deve scappare per poter vivere. Una performance che unisce il teatro documentario alla musica live, in un intreccio tra atto performativo e cinema del reale, sonorità orientali e installazioni.